Companies

17 aprile 2019Johanna Roellecke

Snow-bike, droni e nivometri hi-tech: l’innovazione si testa in quota

Terza edizione di Innovation Day on Snow in Val Senales: prove a tremila metri per le tecnologie selezionate da NOI Techpark

Quale posto migliore per testare i prodotti che plasmeranno il futuro delle tecnologie alpine in tutto il mondo? Senza dubbio la montagna. E quale scenario più suggestivo della Val Senales, a oltre 3000 metri, e a solo pochi passi dal luogo dove fu trovato il celebre “uomo venuto dal ghiaccio” ovvero “Ötzi? Proprio qui, al centro delle alpi, a Maso Corto sul ghiacciaio del Grawand, in una delle regioni leader nell’ambito delle Alpine Technologies, si sono incontrati gli attori principali del settore, tra esperti, aziende e startup, per fare il punto della situazione in tema di innovazione alpina e per testare “live” sulla neve i prodotti più innovativi del momento. Sette soluzioni di ultima generazione provenienti da tutta l’Europa — dall’Italia al Belgio, dalla Germania all’Austria — selezionate dalla unit Tech-Transfer Alpine di NOI Techpark, il parco tecnologico di Bolzano che promuove l’innovazione e ricerca nei settori di punta dell’Alto Adige, in collaborazione con il Prowinter Startup Village, il contest indetto da Fiera Bolzano per scovare i pionieri del settore alpino. Dalla motoslitta elettrica «leggera» con accelerazione estrema alla nuova protezione funzionale per le maschere sportive, dalla ciaspola alpina in grado di garantire un passo sicuro su ogni terreno e in qualsiasi situazione di emergenza ai droni in grado di monitorare dall’alto terreni non facilmente raggiungibili, con benefici per agricoltura e protezione civile. Fino alla maschera con lenti fotocromatiche che si adattano all’intensità della luce e un sistema di allertamento multirischio. Prodotti testati direttamente sulle piste in una location speciale. E c’era anche un’altra particolarità: i tester. A provare le innovazioni infatti c’era anche Riccardo Tonetti, l’azzurro medagliato della nazionale italiana di sci. 

«Anche quest’anno, per la terza edizione di Innovation Day on Snow, siamo riusciti a dare un’ulteriore spinta al settore delle tecnologie alpine, mettendo insieme tutti gli attori principali del settore per conoscere i trend del futuro e come i nuovi prodotti possano affrontarli — ha spiegato Sebastian Mayrgündter, Head of Unit di Tech-Transfer Alpine di NOI Techpark —. Uno dei grandi temi dei prossimi anni nell’ambito delle tecnologie alpine è la sostenibilità ma anche le attrezzature che diventano sempre più smart e personalizzate in base alle esigenze del singolo utente. Ed è proprio questa relazione armonica tra montagna, uomo e tecnologia che è al centro del nostro operato come Tech-Transfer Alpine e che pone le basi per ogni tipo di innovazione in montagna. Il nostro compito infatti è quello di mettere insieme gli attori giusti per realizzare questo obiettivo.” Come messo a fuoco da Whataventure, l’Innovation Consulting firm internazionale con sede, da poco, anche a  Bolzano, in una panoramica introduttiva sul mondo dell’innovazione alpina, sono sempre più importanti le tematiche relative alla realtà aumentata, il settore degli slope analytics (l’uso di sensori per analizzare le piste), le piattaforme online di servizi per gli utenti — come quelli per prenotare gli istruttori da sci o per noleggiare l’attrezzatura — e le forme di divertimento alternativo sulla neve, oltre gli sci e lo snowboard. 

(foto: Giuma)

Per rispondere alle esigenze del mercato del futuro sono saliti sul palco alcuni prodotti. Dieci minuti a testa per illustrarli davanti al pool di esperti e aziende. E subito dopo la prova del fuoco. Direttamente sul ghiaccio: «Come atleta di primo livello sono molto curioso di vedere cosa c’è di nuovo e di innovativo nel settore degli sport invernali, in quale direzione si sta movendo il mercato e cosa ci possiamo aspettare per il futuro» ha detto l’azzurro Riccardo Tonetti, poco prima di iniziare i test dei prodotti sulla neve. «Anche noi di terraXcube partecipiamo perché siamo sempre alla ricerca di collaborazioni con aziende innovative interessate a testare i loro prodotti nelle nostre camere climatiche in grado di simulare condizioni climatiche estreme, arrivando fino a 9mila metri d’altitudine, quindi l’altezza dell’Everest» ha affermato Nicole Spagna del team di terraXcube, il laboratorio di Eurac Research al NOI Techpark. Con lei anche alcuni ricercatori della facoltà di scienze e tecnologie della Libera Università di Bolzano, per avere un input concreto dal mercato e dagli utenti e per avviare possibili collaborazioni con il mondo delle aziende. Presenti all’innovation summit in alta quota anche quest’ultime, tra cui player locali di primo livello come Oberalp — gruppo con sede a Bolzano che comprende tra l’altro marchi come Salewa e Dynafit— e Pro-Motus, società che opera nel campo dell’allenamento, della medicina sportiva, della riabilitazione e della valutazione funzionale della capacità prestativa in ambito medico-sportivo, con forte focus sulla ricerca applicata. Per scambiare le proprie esperienze in campi diversi per mettere a punto delle strategie per spingere l’innovazione, mettendo assieme il proprio knowhow, i test sono stati seguiti da un workshop ad hoc con tutti i partecipanti organizzato dalla rete Sinn (Sport Innovations Netzwerk – rete per l’innovazione nell’ambito dello sport) con sede a Monaco di Baviera per ispirare gli attori a nuovi approcci e per offrire alle startup un mentoring concreto.

Le startup

Queste le startup che hanno partecipato all’Innovation Day on Snow e che contribuiscono a costruire il futuro delle tecnologie alpine in Val Senales e oltre: l’austriaca Bobsla che ha ideato una motoslitta elettrica con peso ridotto e accelerazione estrema, perfetta per divertirsi sulla neve e già apprezzata da chi ha avuto modo di testarla in anteprima; la tedesca Soggle,ideatrice di una protezione creativa e funzionale per le maschere sportive; la belga Xvisioncon la maschera da sci tailor made che assicura la migliore visibilità in qualsiasi condizione atmosferica con lenti fotocromatiche che si adattano all’intensità della luce. Assieme a loro anche una serie di startup italiane: Snowfoot, ideatrice della ciaspola alpina in grado di garantire “un passo in sicurezza” in qualsiasi situazione di emergenza sulla neve;Snowbike, la bici con gli sci adattata per scendere dai monti, Alto Drones, realtà che sviluppa rilievi aerofotogrammetrici con applicazioni su misura in campi tecnici, dall’agricoltura alla protezione civile e Yetipi, ideatrice di avanguardistici sistemi di monitoraggio e di allertamento multirischio, come i dati nivometrici ad alta precisione. Le ultime due già incubate al NOI Techpark di Bolzano. 

L'innovation Day on Snow è stato ideato da NOI Techpark e realizzato in collaborazione con la fiera specializzata Prowinter (Fiera Bolzano), Funivie Ghiacciai Val Senales s.p.a. e la Federazione Italiana Sport Invernali (FISI).